Questo servizio utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza di utilizzo.

Cliccando su Approvo, acconsenti all'uso dei cookie.

Giovedì, 21 Marzo 2019

EHF - Sicurezza per la cultura

EHF gen 2019 cop

La rivista "EHF - Sicurezza per la cultura", organo ufficiale della Fondazione Enzo Hruby, è una pubblicazione quadrimestrale che affronta da vari punti di vista il tema della sicurezza dei beni culturali. In ogni numero sono presenti le notizie di furti, recuperi e nuove tecnologie al servizio della protezione e della valorizzazione del nostro patrimonio e interviste a personaggi di spicco che operano nel mondo dei beni culturali.  Un ampio spazio è dato inoltre alla trattazione delle varie iniziative sostenute dalla Fondazione Enzo Hruby volte a promuovere la cultura della sicurezza, tra cui il Premio H d'oro.

PER RICEVERE GRATUITAMENTE LA RIVISTA CLICCARE QUI

  

 

Il tesoro più grande
Editoriale di CARLO HRUBY

L’inizio di un nuovo anno porta sempre con sé una ventata di energia e uno slancio per il futuro. Per la nostra Fondazione oggi l’entusiasmo si moltiplica: entriamo infatti nel secondo decennio della nostra attività e lo facciamo con una grande novità a cui abbiamo dedicato molto impegno e di cui siamo veramente orgogliosi: il nuovo libro Il tesoro più grande. Come gli italiani pensano, tutelano e valorizzano il patrimonio culturale.
Questa iniziativa editoriale completa in qualche modo il nostro precedente volume Un capolavoro chiamato Italia, nel quale abbiamo coinvolto oltre trenta tra i maggiori esponenti del patrimonio culturale italiano - direttori di musei, rappresentanti di istituzioni pubbliche e private, delle aree archeologiche, del MiBAC, sovrintendenti, rappresentanti delle Forze dell’Ordine, giornalisti, pubblici amministratori e responsabili del patrimonio cosiddetto “minore”- che ci hanno offerto le loro analisi, proposte e testimonianze intorno ai temi della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale nazionale.
Ecco che, dopo aver dato la parola ai responsabili e ai gestori dei beni culturali, abbiamo voluto ascoltare l’altra parte dell’Italia che pensa, ama, vive il patrimonio artistico nazionale: i cittadini, che sono letteralmente immersi nella storia e nella bellezza nel loro quotidiano convivere con musei, parchi e aree archeologiche, biblioteche, teatri, monumenti, chiese, diffusi sul nostro territorio con una continuità tale che da nord a sud non vi è chilometro quadrato che non conservi una testimonianza che contribuisce a creare quell’inestimabile tesoro che è l’Italia.
Dalla ricerca demoscopica che abbiamo commissionato all’Istituto AstraRicerche per sondare in maniera del tutto inedita la percezione che gli italiani hanno del patrimonio culturale del Paese è scaturito il nostro nuovo volume Il tesoro più grande, dove vengono analizzati i risultati del sondaggio e offerti i contributi di alcuni tra i più autorevoli responsabili del nostro panorama culturale, che desidero ringraziare per l’attenzione e l’impegno che hanno dedicato alla nostra iniziativa.
Questo nuovo volume è per noi uno strumento straordinario per proseguire la nostra attività di diffusione della cultura della sicurezza, che costituisce l’obiettivo primario della nostra Fondazione. Siamo infatti fermamente convinti che la consapevolezza del valore del patrimonio artistico nazionale e l’importanza della sua tutela attraverso le moderne tecnologie debbano essere ai primi posti nelle agende istituzionali, nelle menti dei cittadini, sugli organi di stampa, e soprattutto nel sentire dei giovani: proprio a loro abbiamo deciso di presentare in anteprima il nostro nuovo volume al Teatro Malibran di Venezia, nell’ambito del progetto “I giovani e la protezione del patrimonio culturale”. Un ciclo di incontri che abbiamo iniziato nel 2015 e che continuiamo come momento centrale nelle nostre attività, perché ci permette di svolgere al meglio uno dei compiti più importanti a cui siamo chiamati: quello di guidare le nuove generazioni nel loro ruolo di fruitori, responsabili e custodi premurosi e attenti del nostro tesoro più grande.